0

…Fissavo il fiume
scorrere lento
che mentre avanzava
tratteneva gocce di luce
dai tremuli riflessi
trascinando con sé ciottoli di gioia.

Stretta tra le pareti del corpo
dea di un fiume che straripando
segue il flusso di vita
cadesti tra le mie mani
scrigno di gemme preziose,
diadema in fondo al mio cuore…

Versi tratti da “La strada che porta a te

Anna Ciardullo Villapiana ©